Quello che gli occhi non vedono

Le vediamo passeggiare ogni notte lungo le strade di periferia delle nostre città. Le chiamiamo prostitute. Ma di loro, dei loro sogni di ragazze, delle loro sofferenze, non sappiamo nulla.

La protagonista di questo libro, oggi che le ferite del suo animo sono guarite, ha scelto di raccontare.

La vita in Romania che le sta sempre più stretta, la promessa fattale da Ion di un lavoro in Italia, la decisione di partire quando era ancora una ragazzina. Poi l'amara realtà.

Per sopravvivere alle cattiverie degli aguzzini indossa ogni giorno la maschera della donna felice di offrire il suo corpo, ma dentro c'è «un'identità cancellata» celata da «un nuovo vestito indossato a forza».

Sarà faticoso e difficile ritrovare se stessa, ma l’incontro con persone che la amano veramente la porterà ad indossare un nuovo abito diventando una nuova persona.

Carrello solidale

Carrello vuoto...